AIUTA SCRIVOQUANDOVOGLIO Fare blog costa basta un caffé

sabato 6 maggio 2017

MOTOMONDIALE G.P SPAGNA:PROVE UFFICIALI (06/05/2017)

Di Giampaolo Carboni.

MOTOGP

È Daniel Pedrosa a brillare sotto il sole di Jerez. Lo spagnolo della Honda, infatti, conquista la pole position e scatterà davanti a tutti. Con il tempo di 1'38"249 Pedrosa precede Marc Marquez, secondo a quarantanove millesimi, e Crutchlow,terzo per una prima fila tutta Honda che evidenzia la sua superiorità su questa pista. In seconda fila Viñales con la Yamaha che precede Iannone con la Suzuki e Zarco con la Yamaha Tech 3. Rossi è solo in terza fila, con il settimo tempo, staccato di seicentocinquantanove millesimi di secondo e davanti a Jorge Lorenzo che è ottavo, primo delle Ducati, staccato di ottocentocinquantanove millesimi. Chiudono i dieci Folger e Miller. Innocua scivolata per CONTINUA A LEGGERE QUI

MOTO2

Leader di tutte le sessioni di prove libere, leader nel turno unico di qualifiche ufficiali. Prosegue il momento magico a Jerez de la Frontera di Alex Marquez, con il nuovo record sul giro di 1’42″080 (sotto l’1’42″408 siglato da Sam Lowes lo scorso anno) autore della prima pole position in carriera nella classe Moto2 regolando di soli quarantasei millesimi il compagno di squadra Franco Morbidelli, secondo ad un soffio dal suo principale avversario per la vittoria domani. Mostratosi competitivo sul tracciato andaluso sin dai test invernali, il Campione del Mondo Moto3 di tre anni fa non si è smentito nell’assalto al time attack assicurandosi una CONTINUA A LEGGERE QUI

MOTO3

Sarà Jorge Martin a scattare davanti a tutti. Lo spagnolo della Honda del team Gresini a Jerez segna infatti il tempo di 1'46"004 e precede, in prima fila, Canet (Honda Estrella Galicia) secondo a quattrocentotrentasette millesimi, ed il nostro Romano Fenati (Honda Snipers), terzo a cinquecentoquattordici millesimi di distacco. A seguire, in seconda fila ci sono Bulega, quarto a seicentocinquantuno millesimi; Ramirez, quinto a seicentonovantasei millesimi e Niccolò Antonelli, sesto a settecentocinquantatré millesimi di secondo. Terza fila per CONTINUA A LEGGERE QUI

© Riproduzione riservata.

Nessun commento:

Posta un commento