AIUTA SCRIVOQUANDOVOGLIO Fare blog costa basta un caffé

martedì 7 febbraio 2017

GIALLO A SORGONO:TROVATO MORTO IL GIOIELLIERE DEL PAESE CERTA LA RAPINA (07/02/2017)

Di Giampaolo Carboni.

Una telefonata al 112 con poche parole dette dall'altra parte della cornetta o del cellulare "Andate a vedere dal gioielliere" Omicidio scoperto quest'oggi a Sorgono: Giuseppe Mario Manca gioielliere di sessantatré anni è stato infatti trovato cadavere nella sua abitazione di via IV novembre, a quanto pare chiusa, imbavagliato e legato a una sedia (NELLA FOTO IN ALTO LA GIOIELLERIA E NEL PIANO SUPERIORE L'ABITAZIONE DOVE IL MANCA E' STATO TROVATO PRIVO DI VITA). L'uomo, secondo le prime indicazioni, è probabilmente morto in seguito ad un tentativo di rapina o comunque per un malore dovuto alla stessa azione criminale in quanto lo stesso è stato trovato legato ad una sedia ed imbavagliato nella cucina della propria abitazione. Sul suo corpo non ci sarebbero segni evidenti di violenza né ci sarebbero tracce di sangue. A trovare l'uomo, nell'appartamento sopra la gioielleria, sono stati i vigili del fuoco intervenuti dopo l'allarme lanciato dai parenti e dai vicini che non avevano sue notizie. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Tonara. E' poi arrivato anche il magistrato di turno della procura di Nuoro e gli specialisti del Ris di Cagliari (infatti i carabinieri della già citata stazione di Tonara hanno atteso il loro arrivo prima di entrare nell'abitazione in modo da non intaccare in alcun modo la scena dell'efferato crimine).
Erano più di uno e hanno rovistato ovunque, sia nell'appartamento che in gioielleria, i banditi ma non è ancora chiaro quanto e cosa manchi all'appello. Di sicuro Manca è stato bloccato in casa, imbavagliato, con le mani legate dietro la schiena e i piedi ai pioli della sedia. Un'altra certezza è la grande varietà e l'importanza dei preziosi, tra gioielli, orologi e monili di marche che contano, custoditi nella prestigiosa gioielleria «Cose Belle» di cui Manca era titolare. I banditi, secondo una prima ricostruzione, sarebbero entrati in azione forzando un vecchio portoncino in legno nel retro dell'abitazione, situata sopra il negozio. Qui c'è un cortile dove affacciano altre palazzine, in gran parte disabitate. Il portone di ingresso di Corso IV Novembre era invece chiuso dall'interno tanto che la donna delle pulizie, stamattina, non è riuscita ad aprirlo. È stata lei a dare l'allarme chiamando i familiari del gioielliere. Incerta al momento la data del decesso: l'uomo è stato visto l'ultima volta alla chiusura del negozio, intorno alle venti. Omicidio gioielliere Sorgono (Nuoro): è caccia agli assassini. Comprensibilmente sconvolto il sindaco Giovanni Arru: "Fatti di questa gravità non sono mai capitati qui, dobbiamo capire cosa sta succedendo". Il gioielliere era una persona stimata da tutti, viveva da solo dopo la morte di due anziane zie. I funerali di Giuseppe Manca si terranno giovedì 9 febbraio.


VEDI QUI LA PRIMA PAGINA DE "LA NUOVA SARDEGNA" DELL'08/02/2017

VEDI QUI LA PRIMA PARTE DELL'ARTICOLO DE "LA NUOVA SARDEGNA" DELL'08/02/2017 MUORE SOFFOCATO IN CASA DURANTE UNA RAPINA

VEDI QUI LA SECONDA PARTE DELL'ARTICOLO DE "LA NUOVA SARDEGNA" DELL'08/02/2017 MUORE SOFFOCATO IN CASA DURANTE UNA RAPINA

VEDI QUI L'ARTICOLO DE "LA NUOVA SARDEGNA" DELL'08/02/2017 GLI AMICI:PUNTO DI RIFERIMENTO PER TUTTI

VEDI QUI L'ARTICOLO DE "LA NUOVA SARDEGNA" DELL'08/02/2017 NON AVREBBE MAI APERTO A CHI NON CONOSCEVA

VEDI QUI LA PRIMA PAGINA DELL'UNIONE SARDA DELL'08/02/2017

VEDI QUI L'ARTICOLO DE "L'UNIONE SARDA" DELL'08/02/2017 LA RAPINA FINISCE IN TRAGEDIA GIOIELLIERE MUORE IMBAVAGLIATO

VEDI QUI L'ARTICOLO DE "L'UNIONE SARDA" DELL'08/02/2017 ERA DOLCE MIO NIPOTE PER ME ERA UN FIGLIO

VEDI QUI LA PRIMA PAGINA DELL'UNIONE SARDA DEL 09/02/2017

VEDI QUI L'ARTICOLO DE "L'UNIONE SARDA" DEL 09/02/2017 IL GIOIELLIERE E' MORTO PER ASFISSIA

VEDI QUI L'ARTICOLO DE "L'UNIONE SARDA" DEL 09/02/2017 UNA TRAGEDIA AGGHIACCIANTE

VEDI QUI L'ARTICOLO DE "LA NUOVA SARDEGNA" DEL 09/02/2017 IL GIOIELLIERE MORTO SOFFOCATO DOPO UNA LUNGA AGONIA

VEDI QUI L'ARTICOLO DE "LA NUOVA SARDEGNA" DEL 09/02/2017 IL LUTTO CITTADINO PER DIRE NO ALLA VIOLENZA

VEDI QUI L'ARTICOLO DE "L'UNIONE SARDA" DEL 10/02/2017 PENTITEVI DEL MALE FATTO UOMINI SCHIAVI DEL DENARO

VEDI QUI L'ARTICOLO DE "L'UNIONE SARDA" DEL 10/02/2017 TERZO GIORNO DI LAVORO PER GLI ESPERTI DEL RIS

VEDI QUI LA PRIMA PAGINA DE "LA NUOVA SARDEGNA" DEL 10/02/2017

VEDI QUI GLI ARTICOLI DE "LA NUOVA SARDEGNA" DEL 10/02/2017 L'ADDIO ALL'ORAFO UCCISO "ASSASSINI ORA PENTITEVI" E CACCIA ALLE IMPRONTE IN CASA E NEL NEGOZIO

VEDI QUI LA PRIMA PAGINA DE "LA NUOVA SARDEGNA" DELL'11/02/2017

VEDI QUI L'ARTICOLO DE "LA NUOVA SARDEGNA" DELL'11/02/2017 FIACCOLATA PER IL GIOIELLIERE UCCISO LA GENTE HA PAURA PIU' SICUREZZA

VEDI QUI LA PRIMA PAGINA DE "L'UNIONE SARDA" DELL'11/02/2017

VEDI QUI L'ARTICOLO DE "L'UNIONE SARDA" DELL'11/02/2017 FIACCOLE CONTRO LA VIOLENZA IN PIAZZA TUTTO IL MANDROLISAI

VEDI QUI L'ARTICOLO DE "L'UNIONE SARDA" DEL 15/02/2017 MISERABILI ASSASSINI NON POSSO PERDONARVI

© Riproduzione riservata.

Nessun commento:

Posta un commento