AIUTA SCRIVOQUANDOVOGLIO Fare blog costa basta un caffé

sabato 13 maggio 2017

LA MORTE DI OLIVIERO BEHA (13/05/2017)

Di Giampaolo Carboni.

Questa personalmente è una di quelle notizie che mai avrei voluto scrivere o, se permettete, sulla quale uno spera sempre di scrivere il più tardi possibile anche perché l'età della persona in questione non era di quelle che ti fa pensare ad un epilogo del genere:ma ahimé la vita è anche questa quindi eccomi qui a scrivere su Oliviero Beha (NELLA FOTO IN ALTO) giornalista, scrittore, conduttore televisivo e radiofonico, venuto a mancare quest'oggi all'età di sessantotto anni (era nato a Firenze il 14 gennaio 1949). Lascia la moglie Rosalia e i figli Saveria, Germana (che nel sito di Beha ha scritto questo pezzo per ricordarlo) e Manfredi. Ha iniziato la carriera giornalistica, occupandosi di sport, a Paese Sera, per poi passare a Repubblica che lasciò alla metà degli anni Ottanta. Nel 1987 approda in televisione, conducendo con Andrea Barbato la trasmissione culturale 'Va' pensiero". Uno dei suoi maggiori successi è stato il programma radiofonico, su Radiouno, 'Radio Zorro', di cui firmerà anche una versione televisiva, 'Video Zorro' su RaiTre. Tra il 1996 e il 1997 Beha è ancora in Rai con 'Attenti a quei tre', programma del palinsesto notturno. In seguito, torna a dedicarsi alla radio, prima con CONTINUA A LEGGERE QUI

© Riproduzione riservata.

Nessun commento:

Posta un commento