AIUTA SCRIVOQUANDOVOGLIO Fare blog costa basta un caffé

"Ogni giorno lavoriamo per rendere il Blog più interessante e libero, con i mezzi ... Fare blog costa basta un caffé" />

mercoledì 28 giugno 2017

ILVA CALCIO FUORI DALL'INCHIESTA SUL RICICLAGGIO (28/06/2017)

Di A.B.

È stata una delle partite più difficili della sua storia (la storia di uno dei club calcistici più vecchi della Sardegna) ma, alla fine, l’Ilvamaddalena, è riuscita a vincere il match che rischiava di mandarla gambe all’aria. Il club, a distanza di pochi mesi dal blitz della Dda di Roma, esce dall’inchiesta sul clan Cordaro. Nel febbraio scorso, la Polizia di Stato, su ordine del Tribunale di Roma (Sezione misure di prevenzione) aveva posto sotto sequestro le quote della società, per il presunto utilizzo del club in operazioni di riciclaggio di denaro sporco. Ora, la società maddalenina esce dall’inchiesta dei pm romani. Di fatto, come aveva subito sostenuto il legale dell’Ilva, l’avvocato Aldo Kersevan, l’associazione sportiva, non aveva niente a che vedere con le operazioni contestate al suo ex presidente, l’avvocato romano, Alessandro Petrucci. Che, invece, è ancora dentro l’indagine della Dda capitolina. Secondo i pm, Petrucci (che frequenta La Maddalena da ragazzo) avrebbe avuto il modo di “ripulire” diverse centinaia di migliaia di euro che gli sarebbero stati consegnati dai boss di un clan (i Cordero) attivo Tor Bella Monaca nello spaccio. Una prima tranche di 70 mila euro, più circa tremila al mese. Soldi che sarebbero transitati, secondo la tesi della Dda romana, nei conti dell’Ilvamaddalena. La storia non è ancora completamente finita, ma l’Ilva sembra ormai fuori da questa spinosa vicenda. I fatti che sarebbero avvenuti nella Capitale, non hanno niente a che vedere con la società.


(Da "L'Unione Sarda")

Nessun commento:

Posta un commento